Se una mattina, d’autunno, un professore

Se una mattina, d’autunno, un professore

Di Ivan the mad

Consueta riunione quindicinale con tutto lo staff. Nel bel mezzo della discussione, il capo, con la stessa naturalezza di un qualcuno che sta raccontando di una partita di football vista la sera prima, interrompe tutti: “Ho avuto una riunione con i vertici dell’università nei giorni scorsi. L’economia delle due contee che si servono dei nostri ospedali sono crescute di quasi il 15% nell’ultimo anno e si prevede un aumento della popolazione di circa il 20%. E’ stato pianificato l’acquisto di nuove apparecchiature diagnostiche. Nuove PET/TC, nuove TC e risonanze magnetiche”. Fine della discussione. Poche parole che vengono da una reale concertazione (parola cara ai nostri politici) tra il Governo dello Stato, le amministrazioni locali e le strutture sanitarie. E lo stesso è stato fatto in tutti i settori. Nuova edilizia, potenziamento delle strade e delle scuole. E, ovviamente, nuove opportunità per commercianti e operatori dei servizi.

Immaginiamo cosa accadrebbe a Lecce se la popolazione aumentasse del 20% in pochi anni. Niente posti negli ospedali, affitti alle stelle, strade intasate e continui assalti all’arma bianca per cercare un parcheggio.

Ovviamente il mio pensiero, essendo autunno, è andato alle “piogge torrenziali”, le “inondazioni”, le “bombe d’acqua”, le “piogge assassine” che devasteranno l’Italia come ogni anno. Ogni anno l’autunno coglie impreparati tutti. Eppure non mi sembra che ci sia stato alcun rilevante aumento della popolazione o delle precipitazioni negli ultimi decenni. E a me lo hanno insegnato alla scuola materna che l’autunno è la stagione più piovosa. Ma, si sa, i governi locali e nazionali sono sempre alla ricerca di soluzioni perché “i tragici avvenimenti dei giorni scorsi non abbiano più a ripetersi”.

PS: a presto per un approfondimento sulle ragioni che portano l’economia di questo territorio, che per storia recente e posizione geografica ricorda un po’ il Salento, a crescere in modo vertiginoso.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
Facebook6k
Twitter3k
YouTube273