Vi presento “Scuola e Amministrazione”, rivista nazionale rivolta a dirigenti scolastici, DSGA, personale ATA e docenti. E’ l’unica rivista italiana a proporre da un lato strumenti tecnici per la gestione e l’amministrazione dell’istituzione scolastica autonoma, il commento delle norme, le risposte a quesito, dall’altro proposte per una didattica al passo coi tempi. Oltre a editoriali di ampio respiro che aprono grandi finestre sul mondo.

Da un anno la nostra cooperativa di giornalisti Idea Dinamica scarl ha rilevato la rivista, diretta da Fabio Scrimitore, già provveditore regionale agli studi. Il comitato di redazione è composto da esperte ed esperti di pluridecennale esperienza: Antonio Santoro, Rita Bortone, Antonio Errico, Francesco G. Nuzzaci, Marco Graziuso, Saverio Prota, Agata Scarafilo, Antonio Zinzi, Enrica Bienna, Vincenzo Sardelli. Segretario di redazione: Alfredo Ligori.

SeA_Feb_copertina Come direttrice editoriale, sono entrata in punta di piedi in questo consolidato e autorevole gruppo di lavoro, apportando piccole novità, ma sostanziali. Soprattutto, ho dovuto studiare molto per capire un mondo ostico e iperburocratizzato, che troppo spesso trovo ottuso e lontano dalle reali esigenze dei suoi protagonisti: bambine, bambini, adolescenti che in quel mondo trascorrono gran parte del periodo più importante della loro vita.

Credo che il futuro del nostro Paese passi dalla Cultura e dalla Scuola. Un ambiente sereno, stimolante, costruttivo, propositivo, potrà contribuire a formare cittadine e cittadini solidi e pronti a fare le proprie scelte in maniera consapevole.

Ho preso in mano questa nuova sfida con il mio consueto “spirto guerrier ch’entro mi rugge”, non perché il mondo dell’editoria scolastica abbia bisogno di un nuovo giornale (che poi è il più antico nel suo genere: esce dal 1991), ma perché sono io a voler dare un contributo fattivo al mondo della Scuola, mettendoci del mio attraverso il mio lavoro di giornalista. E lo voglio fare proprio perché penso che, nel momento storico che sta attraversando il nostro paese, la Scuola pubblica italiana debba essere considerata come un “bene comune” da tutelare e valorizzare.

Per questo, ho bisogno dell’aiuto di tutti voi: seguite la nostra pagina Facebook, scriveteci, inviateci le vostre opinioni e segnalazioni come genitori. Daremo spazio alla voce di tutti, perché la Scuola è un mondo che accoglie tutti. Se siete docenti, Ds, DSGA (anche in pensione), inviateci il vostro contributo tecnico: lo pubblicheremo sul nostro portale www.scuolaeamministrazione.it

Avanti, dunque, la porta è aperta.

Qui il numero di Febbraio

 

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!