Ultime dal Blog

Front Page

Tre querele un giorno

Sono appena tornata da Roma, dove, presso l’ambasciata brasiliana, ho parlato dinanzi ad una platea di procuratori e giudici di vari paesi sudamericani.

Un seminario organizzato dalla sezione “Libertà di stampa” di Unesco.

Unesco e i magistrati (inquirenti e giudicanti) volevano sapere dalla viva voce dei giornalisti investigativi stritolati dal cappio delle querele temerarie, se e come il rapporto tra stampa e magistratura possa essere proficuo e di reciproco rispetto del ruolo differente, ma necessario e vitale di entrambi, nel garantire gli equilibri democratici in uno Stato liberale…

Leggi Tutto
Front Page

Invisibili per 76 anni: la Consulta dice “basta”

Da oggi, per legge, le donne hanno smesso di essere invisibili.

Perché da oggi è incostituzionale dare in automatico il solo cognome del padre ai figli.

Si dovranno dare entrambi i cognomi, nell’ordine che i genitori decideranno oppure solo uno dei due cognomi, anche solo quello della madre.

Ci abbiamo impiegato X anni. Quanti?

Non saprei da quando iniziare il count down verso la civiltà.

Diciamo che da 76 anni, da quando cioè ha emesso il primo vagito la Repubblica italiana, nel 1946…

Leggi Tutto
Front Page

Un attentato venuto male, perciò stiamo tutti bene

Lui: Ti ricordi quella spia accesa che non abbiamo mai controllato?

Io: Si, quella che dice “controlla ABS”.

Lui: Si, quella lì. Il meccanico dice che il cavo era tagliato.

Io: Come tagliato. Tagliato tagliato?

Lui: Si, dice che non è un cavo che si può essere rotto, sta in una posizione particolare, dice che per tagliarlo si sono dovuti proprio piegare, infilare la mano…

Io: Ma tagliato significa che si vedeva che era proprio tagliato, cioè non sfilacciato, proprio tagliato di netto?

Lui: Si, dice che ci hanno voluto fare un dispetto. Era tagliato…

Leggi Tutto
Giornalista e scrittrice salentina

Chi Sono

Maria Luisa Mastrogiovanni, detta Marilù.

Giornalista d’inchiesta, semiologa, esperta di linguaggio di genere.

Ho scelto di vivere sulla frontiera, nel tacco d’Italia, Finis terrae, Salento.

Condivido questa scelta professionalmente difficile con mio marito e collega, i nostri due figli (e anche due cani e qualche gallina).

Amo la mia terra anche quando, scrivendo di sacra corona unita, corruzione politica e colletti bianchi fin troppo sporchi, il mio amore non è ricambiato.

Continua

Le mie inchieste
I miei editoriali
su “Il Tacco d’Italia”
Il mio programma
“Forum Mediterraneo” 
su Radio radicale
Marilù Mastrogiovanni
Facebook6k
Twitter3k
YouTube273